Zara abbraccia il mondo virtuale: una collaborazione per lanciarsi nel metaverso

Una connessione innovativa quella di Zara, che ha deciso di puntare al metaverso, stringendo una partnership con Zepeto. Il “progetto collaborativo”, come l’ha definito Zara, vedrà la collezione AZ (questo il suo nome) come nuovo principio di creatività e adattamento al mondo giovanile. La collezione è in collaborazione col collettivo di moda sudcoreano Ader Error, ed è stata resa disponibile in vari e-commerce dallo scorso 6 dicembre.

Perchè il metaverso?

Zara ha dichiarato che questo progetto “identifica una nuova generazione”, basata su “l’identità e la singolarità di ogni individuo”. La Collezione AZ di Zara sfrutta le lettere dell’alfabeto come “fonte inesauribile di creatività”, per rispecchiare al meglio il lifestyle dei giovani. Grazie alla creatività di Zepeto, già a lavoro con Disney, Ralph Lauren e Nike su progetti virtual 3D, Zara ha sviluppato un avatar che rappresenta, nelle immagini e nei video, la controparte fisica di alcune modelle famose.

La Collezione AZ

La Collezione AZ comprende camicie, abiti, zaini e sciarpe, tutti con cuciture ben dettagliate, contorni del motivo e scritte. Ci sono anche occhiali da sole, felpe in cotone, berretti, jeans, sneakers, tutte col logo della collezione, ispirato all’alfabeto, il mondo metaforico rappresentato dalla collezione di Zara.

Per approfondire l’argomento e avere maggiori informazioni basta cliccare sul link seguente, per leggere l’articolo completo, Zara launches into Zepeto metaverse via collaboration with South Korean label Ader Error.

Sebastiano Musmeci

Sebastiano Musmeci nasce a Palermo e ha conseguito due lauree, in Filosofia della Conoscenza e della Comunicazione e in Scienze della Comunicazione Pubblica, d'Impresa e Pubblicità, presso l'Università degli Studi di Palermo. Da sempre appassionato di tecnologia, digital e musica.